GAMIFICATION CORNER

Turismo & Gamification: come attrarre i turisti, intrattenerli e farli tornare

La diffusione del gioco in ambiti non ludici ha interessato in questi ultimi anni anche il settore del turismo e il suo lato digitale. La gamification, ancora una volta, entra a pieno titolo nel processo strategico della creazione digitale, grazie alla sua capacità di unire obiettivi di experience ed engagement, rafforzando i risultati delle campagne di marketing e di promozione turistica.

 

Games and travels are temporary escapes into another world” 
(Ermi and Mäyra 2005)

Partiamo da un incontestabile dato di fatto: un turista, durante i suoi viaggi, fa sempre più affidamento al suo cellulare, al tablet per cercare un museo da visitare, o un B&B per dormire, o una trattoria dove andare a mangiare.

Il mobile marketing è ormai indissolubilmente legato al turismo e un ente di promozione turistica, o qualsiasi altro azienda del territorio che operi nel settore, non può fare a meno di sfruttare questa tendenza, se vuole distinguersi dai propri competitor.

È così che sono nate numerose applicazioni che permettono di fare check-in e check-out rapidamente, di fornire informazioni dettagliate sui servizi e attrazioni del luogo in modo da facilitare la prenotazione, promuovere il territorio, fidelizzare i clienti e farli tornare.

Inoltre portali di prenotazione come Booking e TripAdvisor hanno basato parte del loro successo sul contributo spontaneo della community, una massa enorme di user generated content caricati dagli stessi utilizzatori in termini di recensioni, commenti, fotografie.

Ma incentivare e incoraggiare la partecipazione attiva degli utenti nel contribuire in prima persona a recensioni, condivisioni di esperienze, o a utilizzare un’app di promozione del territorio, rimane comunque impresa ardua.

È così che l'inserimento di meccaniche e dinamiche tipiche del mondo dei giochi, in grado di far leva sulla motivazione degli utenti, entra in gioco, ancora una volta e diventa parte centrale dell’user experience delle app turistiche, riuscendo nel contempo a mettersi al servizio di quattro ambiziosi obiettivi, raggiungibili attraverso un nuovo modo di presentare l’esperienza:

Tourism Gamification

L'UTILIZZO DELLA GAMIFICATION NELLE APP TURISTICHE

Ma come le tecniche di gamification possono essere applicate per migliorare il processo di visita dell'attrazione turistica, per intrattenere e fidelizzare i visitatori e dare ai gestori delle attrazioni turistiche uno strumento per aumentare l'interesse per le mostre e gli eventi meno popolari?

Il desiderio delle città di offrire ai propri ospiti informazioni di tipo nuovo, aggiornate e fruibili durante la visita, conferma le previsioni fatte già nel World Travel Market Report 2013, secondo cui la gamification sarebbe stata la principale tendenza a interessare la comunicazione digitale turistica.

Le modalità  attraverso le quali il gioco si è inserito nella comunicazione digitale turistica sono molteplici. Ci sono per esempio app di intermediazione turistica centrate sul fascino della realtà aumentata, o applicazioni tematiche su località e cacce al tesoro organizzate su itinerari reali che si snodano attraverso i POI (Points of Interest ) della destinazione.

A livello internazionale uno dei casi più interessanti è stato quello di Nexto, l’applicazione per smartphone che trasforma le classiche audioguide in vere e proprie sfide di realtà aumentata che invogliano l’utente ad andare a cercare nuovi monumenti per collezionare badge, salire in classifica e sbloccare nuovi e divertenti livelli. Offline e online, l'utente ha la possibilità di ascoltare delle audioguide e allo stesso tempo di ricostruire virtualmente antiche costruzioni, dare la caccia a famosi oggetti appartenuti a personaggi di altri tempi e vedere personaggi storici “sbucare” dallo schermo. Il progetto è nato nell’ottobre 2017 e per ora è disponibile solo a Berlino, ma ci sono tutti i presupposti per essere reso disponibile anche in altre città europee ed extra-europee.

nexto
Nell’utilizzo di app con gamification, l’aspetto sociale dell’esperienza di viaggio è fondamentale; l'esperienza, condivisa via post, check-in nei luoghi, immagini, video, suoni o racconti scritti, assume così un forte valore sociale. Fra queste è l’app Stray Boots di Stray Boots Inc., che propone itinerari turistici a New York durante i quali gli utenti si trovano a seguire indicazioni di gioco che li portano a entrare in contatto con POI ma soprattutto, con persone vere. 


E infine come non citare TripCollective, il programma avanzato di TripAdvisor che premia ogni volta che il recensore aggiunge contenuti su TripAdvisor. Gli utenti guadagnano punti per ogni azione che fanno all'interno del portale: recensioni, pubblicazioni di foto, condivisione dei propri punteggi; e più punti ottengono, maggiore sarà il loro livello e il riconoscimento per i contributi nella community di viaggiatori. Ovviamente il livello TripCollective viene visualizzato nel profilo di viaggiatore.

tripcollect1

Quelli che un tempo erano visti come sistemi di fidelizzazione del cliente (raccolte punti, giochi a premi, sistemi di sconti) si sono ormai trasformati in vere esperienze ludiche, che trovano nelle app di promozione turistica e del territorio un ottimo alleato. 

LEGGI ANCHE: Come fidelizzare i clienti con la gamification

Topics: gamification, turismo, marketing territoriale, fidelizzazione

Il blog di Playoff: la piattaforma di gamification senza limiti

Engage People, Motivate Actions  questo il claim della nostra piattaforma di gamification Playoff, che consente alle aziende di implementare in modo semplice e intuitivo dinamiche e meccaniche di gamification all'interno dei propri progetti, abbattendo le barriere tecniche che spesso ostacolano l'adozione di questa innovativa metodologia. Playoff funziona come un motore di regole che si prende cura di tutti i meccanismi “difficili” come l’attribuzione dei punteggi, il tracciamento delle azioni, i progressi dei giocatori o delle squadre e la creazione delle classifiche in tempo reale.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere informato sulla gamification.