GAMIFICATION CORNER

Che cos’è la Gamification: come punti, badge, sfide e classifiche aumentano il fatturato delle aziende.

La Gamification (traducibile in italiano come "ludicizzazione")  è una metodologia innovativa che fa uso di elementi tipici del mondo dei giochi in contesti professionali e di business per stimolare il coinvolgimento degli utenti (clienti o dipendenti che siano) facendo leva sulla loro motivazione.

L’obiettivo generale della Gamification `è favorire l’interesse attivo degli utenti, ossia il loro engagement (coinvolgimento), per modificarne i comportamenti. Per questo una strategia di Gamification può essere considerata “vincente” solo se è in grado di incidere in maniera significativa sulle abitudini e sulle performance comportamentali dei destinatari.

 FATTORE "FUN" E MOTIVAZIONE

Affinché la Gamification possa apportare un effetto positivo al business è necessario che gli utenti si divertano.
L'attività di gioco infatti accompagna l'essere umano dalla notte dei tempi; grazie al gioco un bambino impara le lettere dell'alfabeto, i numeri; incomincia a riconoscere suoni, cose, animali  e a distinguere colori e forme. Giocando, cresce, imparando a vivere nella realtà di tutti i giorni, nel mondo che lo circonda. Non a caso è famosa l'esclamazione: “Giocando si impara!”
 

Ma veniamo subito al sodo con un esempio: fare jogging è notoriamente una pratica sportiva, solitamente rigorosa, benefica, ma per i più, piuttosto noiosa. In quanto tale, sicuramente non è considerata un gioco...

Allora come introdurre un fattore di divertimento “fun”, coerente con precisi obiettivi di marketing aziendali e che contribuisca a stimolare un cambiamento nel comportamento degli users?

Nike è riuscita in questa impresa  lanciando nel 2012 un’applicazione ancor oggi molto diffusa, chiamata "Nike+ Running".
Cosa offre questa app? Basata su una tecnologia speciale che monitora  i movimenti degli utenti, dà la possibilità di misurare con grande precisione, (grazie anche ai sensori come GPS ed accelerometro), i propri workout (lavori), le calorie bruciate, i chilometri percorsi e  il tempo impiegatoInoltre l’app propone varie altre statistiche, includendo una dimensione social che dà la possibilità di sfidare i propri amici e confrontare i propri punteggi in modo che la community sia sempre al corrente di chi sono le persone in cima alla classifica.

nike+-running-android-app

In breve, si tratta di un caso esemplare di Gamification, con il quale Nike contribuisce a stimolare cambiamenti comportamentali con lo scopo di  mantenere i propri consumatori in forma e in buona salute. L’applicazione non trasforma il jogging in un gioco ma dal gioco mutua alcuni elementi (classifiche, sfide, punti) in grado di rendere l’attività più divertente e quindi più coinvolgente!

Ma quali sono gli "elementi" tipici del mondo dei giochi che le aziende possono utilizzare per creare un progetto di game design? 
La gamification si basa su due aspetti fondamentali:

Le meccaniche, cioè i singoli mattoncini di cui è composta l’intera infrastruttura gamificata del prodotto e che sono generalmente associati ad alcune azioni che permettono di raggiungere gli obiettivi di business.

Le dinamiche, cioè i bisogni e i desideri, studiati dalla psicologia comportamentale, che sono radicati nelle persone e che possono essere appagati attraverso l’interazione con le meccaniche di gioco.


LE MECCANICHE

In questo articolo approfondiremo le meccaniche  principali e quelle più usate dalle aziende per raggiungere i più svariati  obiettivi di business (aumentare il fatturato, fidelizzare il cliente, motivare la forza vendita, ecc):

I Punti: assegnare dei punti agli utenti (clienti o dipendenti) può motivarli nel continuare ad utilizzare il prodotto o a compiere una determinata azione fino al raggiungimento di un livello più avanzato. Sono generalmente utilizzati per ottenere successivamente beni virtuali o reali. 

I Badge: semplici emblemi virtuali, "coccardine"che dimostrano una certa capacità dell’utente nel fare qualcosa. Decisivi per far sentire l’utilizzatore importante e abile, rafforzano la sua connessione con il brand. Fanno parte delle meccaniche di gamification più utilizzate.

I Beni virtuali ciò che gli utenti possono comprare con i punti che hanno accumulato durante il loro percorso, premiando così i loro sforzi.
I "virtual goods" possono anche essere trasformati in beni reali, come premi di varia natura (buoni sconto, viaggi, ecc).

Le Progress Bar sono barre grafiche che mostrano la completezza di un’operazione. Sono spesso utilizzate per fornire informazioni relative alla compilazione del profilo dell’utente in un sito web: verificando quanto manca per perfezionare il proprio profilo, molti utenti sono incentivati nel completarlo!

I Livelli mostrano lo stato d’avanzamento dell’utente, servono sia a gratificare sia a stimolare il desiderio di accedere ad un livello di gioco più impegnativo. Sono un ottimo incentivo soprattutto nell'ambito della formazione, dove i miglioramenti degli studenti devono essere sempre visibili e misurabili.

Le Classifiche (leaderboard): sono molto utili per creare competizione tra gli utenti. In questo modo li si spinge ad utilizzare il servizio, passando così più tempo al suo interno, per poter competere con le altre persone e per ottenere altre nuove ricompense in modo tale da soddisfare il loro desiderio finale: essere in vetta alla classifica!

Le Missioni: rappresentano le sfide proposte dal gioco e sono il motivo di base per cui si continua a giocare, in vista di nuovi risultati come badge o altri stati da sbloccare. Assegnando delle missioni sempre nuove, potrai fidelizzare l’utente e riservare ai giocatori più attivi dei vantaggi esclusivi.

CASE STUDY
Vediamo due esempi  concreti di come  le aziende hanno usato le meccaniche della gamification per aumentare il loro fatturato e raggiungere i loro obiettivi di business.

1. La gamification per stimolare la forza vendita: il caso "G4S"

G4S
la società di sicurezza più grande al mondo per aumentare l’operato della forza vendita e quindi il fatturato è ricorsa ad una piattaforma di Gamification (SuMo) attraverso cui premiare i dipendenti in base alle prestazioni migliori.

COME?
Dal momento che il mercato della sicurezza è sempre più competitivo G4S ha inserito un elemento di competizione amichevole, attraverso la piattaforma di Gamification. Con la sua introduzione i commerciali sono stati motivati con meccaniche di gioco che includono competizioni. livelli, distintivi, premi e classifiche, premiando e supportando così i comportamenti di maggior valore.

I RISULTATI
- Aumento dell'86% delle prestazioni di vendita
- Crescita del 60% nella pipeline di vendita
- Incremento del 35% nell’identificazione di nuovi contatti
- Adozione fino al 98% di da parte degli utenti

2. La gamification per fidelizzare i clienti e aumentare le vendite: il caso "Original Marines"

Original Marines, una delle maggiori aziende italiane di abbigliamento per bambini e ragazzi ha creato una piattaforma di gamification, #PlayOriginal, con l'obiettivo  di premiare i clienti più interattivi e affezionati al brand. Applicando elementi di gioco al proprio business l’azienda ha messo in campo una strategia di marketing che  ha come scopo quello di stimolare l’engagement (coinvolgimento) e la fidelizzazione dei clienti ma anche quello  raggiungere nuovi consumatori.

COME?
Original Marines ha lanciato il concorso #PlayOriginal: per partecipare i clienti dovevano dimostrare la propria fedeltà ed interesse al brand mediante il compimento di azioni presso i punti vendita (per esempio l’acquisto di un capo) ed online (come la condivisione sulla pagina Facebook di foto con i vestiti Original Marines o la registrazione alla newsletter). Dopo aver concluso queste specifiche “missioni” il cliente guadagnava dei bonus che si sommavano e coloro che totalizzavano più punti alla fine del contest vincevano un premio.

 I RISULTATI
#PlayOriginal, lanciato a ottobre 2015, in soli 4 mesi aveva registrato numeri da record:

– 300 mila visite al sito;
– 30 mila iscritti, di cui l’85% provenienti dal web e il 15% dai punti vendita;
– 10 mila foto ricevute per partecipare alle missioni;
– 35 milioni punti collezionati;
– 10 milioni di impressions delle campagne;
– più di 2 mila vendite generate nei negozi grazie al contest.

"I risultati di questo progetto ci fanno comprendere come la realtà virtuale sia ormai strettamente connessa al business. Il gioco e in questo preciso caso la gamification ci hanno permesso e ci consentiranno in futuro di consolidare i rapporti commerciali con i clienti esistenti e di crearne di nuovi con quelli non ancora fidelizzati” ha commentato Davide Basile, CRM& Digital Marketing Specialist di Original Marines.

Scarica ebook "Cosa è e a cosa serve la gamification"

LEGGI ANCHE: Gamification per Banche e assicurazioni: la nuova frontiera per dialogare con i millenials 

Topics: gamification, meccaniche

Il blog di Playoff: la piattaforma di gamification senza limiti

Engage People, Motivate Actions  questo il claim della nostra piattaforma di gamification Playoff, che consente alle aziende di implementare in modo semplice e intuitivo dinamiche e meccaniche di gamification all'interno dei propri progetti, abbattendo le barriere tecniche che spesso ostacolano l'adozione di questa innovativa metodologia. Playoff funziona come un motore di regole che si prende cura di tutti i meccanismi “difficili” come l’attribuzione dei punteggi, il tracciamento delle azioni, i progressi dei giocatori o delle squadre e la creazione delle classifiche in tempo reale.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere informato sulla gamification.